Riscaldare casa: come farlo in modo eco-friendly - Mercatopoli
il tuo negozio dell'usato
Cerca:







mercatopoli magazine

Riscaldare casa: fallo in modo eco-friendly
Vivere green
Giovedì 10 Novembre 2016

riscaldamento ecosostenibileSono le piccole scelte quotidiane a fare la differenza, soprattutto quando si tratta di tutelare il nostro Pianeta. Con l'arrivo dei primi freddi si inizia a cercare conforto nei vari tipi di riscaldamento e farlo nel pieno rispetto dell'ambiente non è impossibile o difficile, anzi.

Per riscaldare casa in modo ecosostenibile ed efficiente il primo passo è quello di verificare che l'ambiente domestico non presenti dispersioni e che la casa sia ben isolata per massimizzare l'efficienza energetica ed eliminare ogni eventuale spreco. Infatti, se correttamente isolati, i muri perimetrali di una costruzione hanno la funzione di accumulare il calore, riducendo così le ore di riscaldamento necessarie per raggiungere una temperatura gradevole con conseguente risparmio di combustibile.

Il mercato presenta numerose alternative in materia di riscaldamento, dalle caldaie tradizionali alle pompe di calore, ma ci sono anche altre soluzioni che rispettano maggiormente l'ambiente e permettono di risparmiare sui costi della bolletta. Vediamole insieme.

2 soluzioni ecosostenibili per il riscaldamento

1. STUFE A MAIS. Usate per riscaldare sia ambienti domestici che di lavoro, queste stufe si distinguono dalle altre perché bruciano un combustibile inusuale, i semi di mais sgranati, e non necessitano di un camino verticale, in quanto i fumi di combustione per essere addotti all'esterno non necessitano di tiraggio. Questo tipo di riscaldamento è sostenibile, efficiente e pulito perché il mais, grazie al minor livello di umidità, è altamente ecologico e di facile reperibilità.

stufa a mais

Utilizzare le stufe a mais vuol dire anche non incentivare l'effetto serra. Cosa significa? Che le emissioni di anidride carbonica prodotte da questa combustione sono pari a quelle che emetterebbe la pianta del mais durante il suo naturale processo vitale nell'ambiente.

E per finire, queste stufe hanno un basso costo di gestione: a parità di energia termica prodotta, hanno costi più bassi delle stufe a pellet, a gas e a gasolio. Il costo del mais, infatti, è paragonabile a quello della legna.

2. QUADRI A INFRAROSSI RISCALDANTI. pratici e di facile installazione, i quadri a infrarossi sono una scelta ecologica che permette di riscaldare in pochi minuti spazi di 25 metri quadri. Possono essere applicati a parete, come se fossero dei veri dipinti, o a soffitto. Quali sono i vantaggi di questo tipo di riscaldamento? Elevato rendimento termoelettrico, risparmio energetico, nessuna combustione né dispersione.

quadri a infrarossi per il riscaldamento

Tutto funziona grazie al principio di irraggiamento con cui le onde infrarossi riscaldano cose e persone senza sprecare energie. Non riscaldando l'aria, ma solo i corpi solidi presenti in una stanza, i quadri a infrarossi non emettono alcuna sostanza inquinante dovuta alla combustione e sono immuni da qualsiasi dispersione energetica nella distribuzione del calore. Si riducono così i fastidi legati alla secchezza dell'aria, come gola secca o alla respirazione, oltre a ridurre sensibilmente la formazione di umidità nell'abitazione.

Il controllo del vapore acqueo e la diffusione per irraggiamento, tra l'altro, permettono di limitare gli interventi di manutenzione, la diffusione di polveri, peli o acari che possono trovarsi in casa, contrastando l'insorgere di fastidiose allergie.

10 trucchi per mantenere più a lungo il calore

come mantenere il calore in casa

  1. Mantieni una temperatura graduale tra i 18-20° al mattino, fino ad un massimo di 22-23° nel corso della giornata.

  2. Evita sbalzi termici per un naturale adattamento del corpo all'ambiente.

  3. Usa i cronotermostati per programmare il sistema di riscaldamento: spento di notte e acceso poco prima del risveglio.

  4. Installa le valvole termostatiche nei radiatori. Sono dispositivi che ti permetteranno di escludere automaticamente il termosifone di una stanza quando avrà raggiunto la temperatura adeguata.

  5. Evita dispersioni di calore usando paraspifferi sui bordi inferiori di porte e finestre, se sono colorati e divertenti ancora meglio!

  6. Anche nuove guarnizioni sui profili di porte e finestre che danno sull'esterno ti aiuteranno a mantenere meglio il calore in casa.

  7. E se installi i doppi vetri alle finestre puoi risparmiare il 25% sulle spese di riscaldamento.

  8. Abbassa le tapparelle quando scende la temperatura, così il tepore delle stanze non svanirà.

  9. Ricordati di far sfiatare i termosifoni a inizio stagione, in modo che il calore si distribuisca uniformemente sul calorifero.

  10. Arieggiare l'ambiente è una sana abitudine: il ricambio dell'aria è importante per eliminare le sostanze nocive che si annidano in casa, quindi una volta al giorno spalanca le finestre tutte insieme per creare una corrente d'aria più veloce.

Giulia Giarola Giulia Giarola su Facebook

Giulia Giarola

Mi chiamo Giulia, abito sul Lago di Garda e sono una copywriter freelance di 27 anni, laureata in Scienze della comunicazione per l'editoria e il giornalismo.

Mi occupo soprattutto di scrittura creativa, web marketing, correzione bozze e social media management. Il mio sito? giuliagiarola.com.

Ti è piaciuta questa pagina?

Condividila sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook o premi "+1" per suggerire questo risultato alle tue cerchie di Google+. Diffondere i contenuti che trovi interessanti ci aiuta a crescere. Grazie!

Mercatopoli. Copyright ©, 2000 - 2017 by Leotron - Verona - Italy - Partita Iva: IT02079170235